esapro-p&id-image-1

Cerchi un sistema per rendere i tuoi P&ID più affidabili e “intelligenti”?

ESApro P&ID velocizza la stesura grafica dello schema e ti fornisce automaticamente gli elenchi linee, valvole e strumenti.

 

ESApro P&ID

Caratteristiche Tecniche

  • .Linee controllate da Classi Tubazioni

    ESApro P&ID supervisiona le fasi dello sviluppo del diagramma P&ID attraverso le classi tubazioni definite nel database di progetto, controllando e assistendo  costantemente l’utente nella creazione della linea e nell’inserimento dei componenti.
    Una volta scelto il diametro e la classe di una linea, il programma:

    • mostra solo i componenti compatibili minimizzando le possibilità di errore
    • fa assumere automaticamente ai componenti inseriti le caratteristiche definite nella classe tubazioni (materiale, rating ecc.) e i dati di processo della linea (pressione, temperature, ecc.)
    • verifica e aggiorna in tempo reale tutti i componenti di una linea quando si modificano la classe o il DN
    • imposta automaticamente il from e il to delle linee disegnate in base al loro senso di flusso
    • durante la tracciatura della linea controlla la connessione dei vari tratti tra loro e con le apparecchiature
    • segnala in tempo reale eventuali duplicazioni di linee o componenti

     

    Le classi tubazioni possono essere generate direttamente nell’ambiente P&ID o acquisite dall’ambiente ESApro 3D Piping.

  • .Rispondenza alle norme ISA e KKS

    Durante l’impostazione del progetto è possibile decidere la normativa da utilizzare (ISA o KKS): in base ad essa il programma gestisce la denominazione di:

    • linee
    • valvole e componenti di linea
    • strumenti e valvole di controllo
    • apparecchiature

     

    In ISA il programma consente di definire loop di strumentazione appoggiandosi all’anagrafica di tipi strumento (PI, FT, PCV ecc.).
    In KKS il programma attiva la modalità di siglatura che prevede la visualizzazione del sistema su linee, valvole e componenti, apparecchiature e strumenti.

  • .Simbologie DIN/ISA/UNI personalizzabili

    Il programma dispone di una libreria grafica a norma ISO/UNI/DIN, ISA, KKS con più di 400 simboli tra: valvole, componenti di linea, apparecchiature e strumenti.
    E’ possibile comunque aggiungere nuovi simboli o modificare quelli forniti attraverso una procedura guidata semplice e immediata

  • .Potenti ausili al disegno dello schema

    Il programma permette di abbattere i tempi di disegno, minimizzare gli errori, e assicurare accuratezza di esecuzione grazie alle seguenti funzioni:

    • posizionamento e orientamento dei componenti con taglio automatico della linea
    • stretching assistito dello schema
    • cancellazione dei componenti con richiusura automatica della linea
    • sostituzione di una valvola esistente con un’altra attraverso un semplice click
    • possibilità di modificare la dimensione delle apparecchiature con semplici grip
    • gestione automatica dei layer e colori di linee e componenti secondo criteri personalizzabili
    • visualizzazione automatica dei sensi di flusso e del DN dei componenti
    • inserimento assistito di annotazioni e rimandi multifoglio

  • .Siglatura automatica linee e componenti

    La composizione delle sigle dei componenti e delle linee viene impostata una tantum a livello di set up del progetto.
    Per tutti i componenti è prevista la funzione di numerazione automatica che assegna un progressivo univoco che segue il tag impostato nella classe tubazioni.
    La sigla di linea si compone automaticamente prelevando i dati (es. DN, classe, fluido ) dalla linea stessa.

  • .Massima versatilità

    ESApro P&ID risulta particolarmente efficiente per intervenire su schemi esistenti modificando in qualsiasi momento

    • i dati di una linea (classe, DN etc.)
    • i dati associati ad ogni componente

     

    Tutte le modifiche implicano l’aggiornamento automatico e controllato di tutti i componenti e le sigle

    Grazie a queste caratteristiche risulta molto pratico sviluppare schemi preliminari utilizzando classi e componenti generici per poi precisarli in una fase successiva: il tutto risulterà aggiornato automaticamente.
    La funzione “Trova” permette di visualizzare l’elenco delle sigle già utilizzate,localizzare sul disegno linee,componenti, loop di strumentazione e individuare sigle duplicate.

  • .Gestione multifoglio

    Per gestire progetti con linee che si estendono su più fogli, il sistema prevede un meccanismo di controllo dei riferimenti incrociati che assicura che le linee siano correttamente referenziate all’interno del multifoglio. Una volta collegati tutti i fogli, ESApro P&ID ricerca i from e to delle linee che attraversano i vari fogli per generare l’elenco linee di commessa.

  • .Elenchi Linee, Valvole, Componenti e Apparecchiature

    Il programma produce i seguenti elenchi:

    • linee
    • valvole manuali e componenti di linea
    • strumenti e valvole di regolazione
    • apparecchiature

     

    Il meccanismo dei modelli elenco definisce semplicemente formati di distinta personalizzati filtrando opportunamente i campi che si desidera visualizzare.
    Gli elenchi possono essere inseriti come tabelle all’interno del disegno o esportati in formato TXT o Excel per ulteriori elaborazioni o integrazione con software esterni.
    Oltre che per singolo disegno si possono estrarre elenchi aggregati per commessa.

  • .Confronto tra revisioni ed integrazione con Navisworks

    ESApro P&ID è in grado di generare i vari tipi di elenco (linee, valvole, strumenti, apparecchiature) mettendoli a confronto con quelli delle revisioni precedenti; in questo modo è possibile generare una report che evidenzi:

    • oggetti aggiunti (presenti solo nella revisione corrente)
    • oggetti eliminati (non più presenti nella revisione corrente)
    • oggetti modificati (presenti nella versione corrente, ma modificati rispetto alla versione precedente)

    Inoltre è disponibile il comando “Pubblica DWFx ESApro” che consente di esportare il modello ESApro nel formato DWFx che può essere aperto con un visualizzatore gratuito (Autodesk Nawisworks Freedom o Design Review), per poterlo esplorare, interrogare o prendere misure.

    Il file DWFX contiene le seguenti informazioni:

    • numero e caratteristiche di linea (DN, classe, pressione, temperatura ecc..)
    • sigle e caratteristiche dei componenti (materiale, rating, dimensioni, codice di parte  ecc..)

    Grazie a questa funzionalità avanzata, la condivisione delle informazioni all’interno dell’azienda e con il mondo esterno, viene resa ancora più semplice e diretta minimizzando la necessità di creare tavole ed elenchi preliminari per il committente.

  • .Database multiutente integrato con l’ambiente Piping

    Il database di progetto,basato su motore standard Microsoft SQL Server,viene condiviso da tutti i disegni P&ID, i modelli 3D Piping, gli sketch isometrici e l’ambiente di progettazione elettrica.
    Il comando “Pubblicazione” consente di riversare i dati presenti nel disegno nel database rendendoli disponibili a tutto il team di progetto; grazie allo strumento “Line Manager” è possibile tenere sotto controllo in tempo reale le linee dell’intero progetto dando al process manager la possibilità di intervenire sui dati di processo in modo semplice e immediato; la funzione “Confronto” permette di verificare costantemente la congruenza tra lo schema di processo e il modello 3D.
    Sfruttando inoltre il modulo ESApro Instrumentation come front-end gli strumentisti potranno alimentare direttamente dei dati elettrostrumentali per la generazione automatica dei datasheet e dell’elenco materiali associato agli hook-up.

  • .Integrazione con schemistica elettrica (SPAC Link)

    La funzione “SPAC Link” offre la possibilità di integrare la progettazione del processo con quella elettrica, trasferendo automaticamente i dati elettrici di apparecchiature e strumenti al software SPAC Automazione di SD PROGET,che realizza gli schemi elettrici di collegamento.

    Tra le funzionalità di SPAC Automazione:

    • gestione del multifoglio e cross-reference
    • marcatura automatica dei componenti
    • elenco materiali
    • elenco fili
    • disegno morsettiere e connettori
    • configurazione PLC

    Per ulteriori informazioni sui prodotti della gamma SPAC visitare il sito www.sdproget.it

  • .Massima compatibilità con Software esterni

    Tutti i file prodotti con il software ESApro, sono normali file DWG con all’interno solo entità standard AutoCAD (linee, cerchi, blocchi, solidi etc.). Per aprire o visualizzare i file non è quindi necessario avere alcun plug-in aggiuntivo (object enabler) o altro tool di conversione.
    L’interscambio di file con altri software è quindi estremamente semplice in quanto ogni software, in grado di leggere il formato DWG/DXF o qualsiasi altro formato esportabile da AutoCAD (DWF, DWFx, DGN), è compatibile con il mondo ESApro.