abb-image-1
  • Cliente: ABB
  • Settore: Energia e automazione
  • Anno: 2012

ABB è leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione volte a migliorare le performance di utility e industrie riducendo al contempo l’impatto ambientale.
Le società del Gruppo ABB operano in oltre 100 Paesi e impiegano circa 145.000 dipendenti.
In Italia, il Gruppo ABB è presente con circa 6.000 dipendenti dislocati in unità produttive ubicate nel Nord e nel Centro e ha raccolto negli anni le esperienze e le competenze di molti dei più noti marchi del comparto elettromeccanico nazionale, che hanno fatto la storia industriale del Paese quali Ercole Marelli, SACE, Officine Adda, IEL, AnsaldoTrasformatori e Elsag Bailey.
Nel 2012 le esportazioni sui ricavi hanno rappresentato il 61% delle vendite totali. ABB Italia investe inoltre il 2,3% del suo fatturato in attività di ricerca e sviluppo.

 

    •  L’obiettivo

      Ottimizzare i processi per ridurre:

      • dispendio di tempo
      • rischio di errori

      All’inizio del 2011, la divisione ABB di Sesto San Giovanni, spinta dal contesto fortemente competitivo degli ultimi anni, ha avvertito la necessità di individuare uno strumento avanzato per la stesura degli schemi di processo fino a quel momento sviluppati con strumenti puramente grafici, tipicamente AutoCAD.

      “Gli inconvenienti principali di questo approccio” spiega Gabriele Patrì P&ID’s Manager di ABB “erano rappresentati non tanto dalla mancanza di strumenti grafici dedicati, quanto piuttosto dalla totale impossibilità di controllare la congruenza dei componenti presenti nello schema con le piping class e dalla necessità di produrre manualmente gli elenchi linee, valvole e strumenti”.

    •  La soluzione

      Dopo un’accurata analisi dei vari prodotti presenti sul mercato, ABB ha scelto ESApro per la completezza delle funzioni, la semplicità d’uso, la possibilità di produrre elaborati in formato standard DWG, la disponibilità e la capacità del fornitore di sviluppare funzioni per rispondere alle specifiche esigenze , il servizio di assistenza tecnica e, non ultimo, il prezzo. Hanno contribuito alla scelta anche l’affidabilità, la competenza e l’esperienza dimostrata da ESAin nel settore industriale di riferimento.

      Moduli utilizzati:

      • P&ID per lo sviluppo degli schemi di processo
      • Instrumentation per la gestione di Datasheet e Hook-up
      • MTO per ottenere dal P&ID, oltre ai normali elenchi linee, valvole e strumenti anche gli elenchi preventivi del dettaglio dei materiali piping
    •  Il caso

      Febbraio 2012: introduzione di ESApro in ABB con lo svolgimento di corsi di formazione. Sono bastate due giornate un breve periodo di training on the job per mettere gli utenti in condizione di utilizzare proficuamente il programma.

      Aprile 2012: ABB acquisisce un’importante commessa del valore complessivo di 60 milioni di dollari da Shell Gas Iraq B.V. per la costruzione del nuovo impianto di Khor Al Zubair Power Generation Plant nel sud dell’Iraq e con essa, la prima occasione per provare ESApro sul campo.

      Il supporto costante on-site di ESAin ha contribuito a minimizzare ritardi, tempi morti e blocchi e a concludere il progetto positivamente nel pieno rispetto delle tempistiche.

      “Il servizio di assistenza tecnica di ESAin” conferma Patrì “si è dimostrato sempre all’altezza delle aspettative. Abbiamo in particolare apprezzato la tempestività del servizio: ogni volta che abbiamo interpellato l’assistenza attraverso l’hot line telefonica abbiamo sempre trovato un tecnico immediatamente disponibile e competente con una risposta immediata ed esauriente ad ogni quesito”.

    •  Il risultato

      Grazie agli strumenti grafici di ausilio al disegno del P&ID i tempi di prima stesura del progetto sono stati ridotti indicativamente del 25% rispetto al passato. Ma il vantaggio principale è stata la possibilità di ottenere in automatico gli elenchi materiali. Questo beneficio è risultato ancora più evidente quando, a seguito delle normali revisioni del progetto, è stato necessario aggiornare le liste materiali: in questa fase è risultata particolarmente utile la funzione di confronto delle revisioni.

      “Complessivamente” conclude Patrì “abbiamo stimato che la riduzione dei tempi di sviluppo del progetto unita all’annullamento sostanziale del tasso di errore e all’integrazione con le altre discipline (strumentale e piping) i tempi saranno tagliati almeno del 40%, consentendoci di anticipare quelli per gli acquisti dei materiali ”.

      Con la prossima commessa ABB conta di mettere a regime anche i moduli accessori ESApro Datasheet ed ESApro MTO per la gestione dei datasheet di strumentazione e per l’elaborazione dei computi preventivi dei materiali piping comprensivi di tutti i componenti quali flange, fitting etc. fino a bulloneria e guarnizioni.